l'associazione

il team
dove siamo stati

dove voleremo

download

contattaci

calendario eventi

i nostri laboratori

noi alle vostre feste

i nostri aquiloni

gonfiabili

progetti&progetti

aquiloni in kit

hanno scritto di noi

ci hanno fotografato

giochi per il vento

errare umanum est

aquiloni nel mondo

homepage

A VOLTE DECIDONO di VOLARE NEL POSTO SBAGLIATO.....

Non sempre si riesce a volare in condizioni perfette, oppure si osa l’impossibile per issarli in volo, oppura ancora si fanno errori madornali. Sta di fatto che i nostri aquiloni scendono a terra e non sempre nei posti migliori.

Di seguito una carrellata di foto che mostra alcune delle situazioni in cui si siamo imbattuti con i nostri aquiloni. Fino ad ora ce la siamo cavata ed, a parte qualche piccolo danno, li abbiamo sempre riportati a casa.

Clicca qui per la visualizzazione in ordine alfabetico


<< zoom >>

I guai del vento forte, 2° parte

protagonista: Ogni tanto qualcuno sfida la sorte.
note: Da ospedale

Sempre in zona mistral cosa ci può essere di più pericoloso di uno spettatore che attraversa le transenne e prova a saggiare la resistenza del cavo di un trilobite (nella foto quello di Gerard Clemaent)? Come minimo si trova sbattuto per terra con il rschio di essere affettato da un cavo molto solido e teso. Da non fare mai!!


<< zoom >>

I guai del vento forte, 1° parte

protagonista: più o meno tutti quando siamo in spiaggia.
note: Il danno di solito non è grande, basta guardarsi dal pubblico che a volte...

Festival di Cap D'Agde 2001 i, località n Francia vicina a La Franquie la mitica spiaggia dei buggy. Un vento da pazzi... si sono addirittura piegati dei pali di metallo di un giardino del vento , anche se molto robusti. Figuriamoci a mettere in volo una boulle da 4 mt. . Si vuole proprio sfidare la sorte. E questo è quello che poi capita, un bel bagno fuori programma e stagione (era aprile). Da ricordare.


<< zoom >>

Disastro aereo

protagonista: Peter Lynn a Verdun, Canada
note: barre di carbonio in ogni caso troppo grosse fracassate

Siamo a Verdun, vicino Montreal e Peter Lynn sta cercando di mettere in volo un aquilone steccato??!! Ovviamente capirete che cosa voglia dire! Lui, Peter, il mago del trilobite e dei soffici che si da ad un aquilone con stecche? Ebbene si tratta di una cicogna di oltre 15 metri di apertura alare con un giunto in acciaio inox per dare il diedro alle ali e con pali da wind surf come stecchette per le ali. Devo dirvi che tutti i canadesi, conoscendo il vento della zona e soprattutto Peter, si erano abbondantemente allontanati dal campo di volo; il vento che proveniva da dietro la città, ovviamente oltre ad essere rafficato era anche stratificato; appena in volo la bestia si gira e scivola d'ala, sembrava uno stuka della seconda guerra mondiale. Il tutto finisce a terra con un orribile rumore di carbonio fracassato. In poco tempo Peter sostituisce i pezzi rotti, raddrizza a martellate il giunto e l'aquilone è pronto a volare ancora...meglio cambiare posto.


<< zoom >>

Code legate

protagonista: almeno una volta tutti
note: dipende dal numero di aquiloni con code.

Abbiamo un particolare gioco che si svolge sui festival: la caccia alla coda, ovvero come strappare una coda o anche più agli aquiloni degli amici. Basta avere un po di pazienza avvicinare tutti i cavi ed ecco che il nodo è fatto.


<< zoom >>

Un guaio grande come una casa...

protagonista: Yves Laforest e la Mega Manta Ray
note: tagli per oltre 40 mt di cucitura e cavi per oltre 1 km.

Durante il festival Natur'Ailes di Narbonne 2001 un cambio di vento ha fatto cambiare direzione alla Mega Manta che era in volo dal mattino: il problema era semplice; con un ancoraggio a tre punti o sposti gli ancoraggi o sei fritto. Il secondo problema era che gli ancoraggi erano in realtà delle ruspe e che le chiavi erano in comune... STRAAAAAAP un'ala si è staccata quasi completamente e tutte le sue briglie (NB dynema da 500 kg e oltre) si sono lacerate. Reperire uno spazio sufficiente per stenderla al coperto e ripararla durante la notte fu un miracolo: il palazzetto dello sport del paese vicino ed uno staf che come vedete ha lavorato una notte intera, mentre noi stavamo a guardare bevendo e mangiando (perchè non sapevamo dove mettere le mani). Riuscito ed il giorno dopo di nuovo in volo.

  Aquiloni dal 31 al 35 di 37

Primi Precedenti Successivi Ultimi