l'associazione

il team
dove siamo stati

dove voleremo

download

contattaci

calendario eventi

i nostri laboratori

noi alle vostre feste

i nostri aquiloni

gonfiabili

progetti&progetti

aquiloni in kit

hanno scritto di noi

ci hanno fotografato

giochi per il vento

errare umanum est

aquiloni nel mondo

homepage

Nome manifestazione Artevento 2004
Data 01/05/2004
Città Cervia Spiaggia della Deledda
Nazione Italia
Note
Difficile da raccontare un festival che dura dieci giorni. Fra breve tutte le impressioni dalla viva voce del nostro staff... Festival di Cervia. Le impressioni di Nicola Papotti. Sono stati 2 giorni meravigliosi. Tanto vento e tanto sole. Abbiamo avuto la possibilità di mettere in aria quasi tutto. Inoltre Cervia è sempre un bel momento perché ci si ritrova tutti insieme con la possibilità di parlare un pochino del club e di rivedere facce che non si vedevano da tanto tempo. Sabato è cominciato presto. Alle 7.30 già in piedi per caricare il tutto sulla macchina e poi arrivare in spiaggia e occupare i posti migliori. Siamo a fianco del grande Peter Lynn. Alziamo subito gli aquiloni. Il vento già di mattina presto arriva dal mare. Gli aquiloni si susseguono, spostati più volte, tirati giù, rialzati, in un balletto che non ha avuto mai una pausa durante tutto il giorno. Io riesco con soddisfazione personale a far volare i miei nuovi edo dipinti. La gente e intorno a noi che osserva i nostri giganti in aria insieme a quelli di Peter. Abbiamo i fotografi sempre intorno che scattano foto da tutte le angolazioni dei nostri aquiloni. Nel pomeriggio il vento cala e ci prepariamo per la notturna. Giacche pesanti e torce vengono tirate fuori per prepararci alla nottata. Guzzetti ha realizzato una bellissima installazione in riva al mare composta da 500 bottiglie di plastica blu tagliate per formare un contenitore dove poi verranno collocate delle piccole candele. L’effetto finale era sorprendente. Mentre alcuni di noi aiutavano ad accendere le ultime candele, altri avevano aperto la mongolfiera e la stavano già riempiendo di aria calda. Gli siamo tutti intorno mentre si solleva, tra la nostra meraviglia e gli applausi degli spettatori che ci sono intorno. Un po’ di vento ci aiuta a far sorvolare la mongolfiera su tutto il campo a una decina di metri dal pubblico tutto a naso in su. 40 minuti di volo, poi la mongolfiera viene fatta scendere per motivi di sicurezza. Si sta alzando il vento. Come sempre abbiamo fatto il tutto in sicurezza. Con tutti che le stavamo intorno per evitare che ci fossero incidenti. Andiamo a letto stanchi ma contenti. La domenica comincia una po’ fiacca. Il vento si fa attendere. Ma poi arriva in tutta la sua forza. Mettiamo in volo di nuovo tutto, colorando a nostro modo il cielo. Salta fuori anche il nostro pesce palla e le nostre 4 gigantesche ruote, che attirano fotografi e bambini estasiati. Qualche bambino coraggioso si fa anche un giro nella pancia del pesce palla. Purtroppo come ogni cosa bella finisce subito. Il mio treno sta per partire e purtroppo devo abbandonare i miei compagni. Baci e abbracci a tutti. Ritorno a casa stanco ma con tanti belle immagini impresse nella memoria e un sacco di sabbia che si è infilata un po’ ovunque. È stato tutto bellissimo e i ricordi sono ancora vivi nella mia memoria e rimarranno li fino all’anno prossimo, sostituite da quelle del nuove emozioni che il festival di Cervia del prossimo anno.
Foto Staff Foto Aquiloni Foto Location
<<zoom>> <<zoom>> <<zoom>>

<<< torna all'elenco