l'associazione

il team
dove siamo stati

dove voleremo

download

contattaci

calendario eventi

i nostri laboratori

noi alle vostre feste

i nostri aquiloni

gonfiabili

progetti&progetti

aquiloni in kit

hanno scritto di noi

ci hanno fotografato

giochi per il vento

errare umanum est

aquiloni nel mondo

homepage

Nome manifestazione Volare con le streghe, Halloween 1996
Data 31/10/1996
Città Sottomarina di Chioggia - VE
Nazione Italia
Note
Sera del 1° novembre: ombre furtive si avvicinano alla spiaggia; cappucci neri, falci lucenti, visi pallidi, a volte verdognoli, mummie bendate... No, non è il trailer di un nuovo film dell’orrore, ma l’inizio di uno degli appuntamenti più simpatici della stagione aquilonistica italiana: “Volare con le Streghe”. Organizzato da Alfonso Milani e signora, vede ritrovarsi amici da ogni parte d’Italia, pronti per un volo notturno in maschera, nel “camposanto” dei bagni Europa Idrofollie di Sottomarina di Chioggia, come cita il bando inviato dai “Lupi Volanti”. Molti, seguendo l’invito lanciato , si presentano in maschera, altri invece assistono: altri ancora non lasciano la divisa che ormai li accompagna da tempo (leggi Fuxia Team). E dopo una cena imbandita sotto un tendone di fronte alla spiaggia, nella totale assenza di vento troviamo i soliti ignoti cimentarsi con acro molto leggeri; pochi statici riescono ad alzarsi. Ma il divertimento continua: vecchie streghe che si aggirano fra i presenti; mummie che perdono i pezzi; maghe, maghine e maghelle si riuniscono fra strane facce verdognole. Fino a che un bagliore dalla spiaggia richiama tutti per il lancio della mongolfiera, di più di tre metri di diametro, spettacolare realizzazione dell’amico Alfonso, che, riscaldata con un cannello a gas e solidamente legata ad un cavo di ritenuta, sale velocemente nel cielo con una forza impensabile. Una volta, poi un’altra ancora, e presto è ora di rientrare. Il giorno successivo anche la nebbia decide di alzarsi di buon mattino, e si può far volare un po' di tutto: gli amici sono già in spiaggia, e ritroviamo i gatti di Cristina Sanvito e Giancarlo Galli, i treni dei SegreFly, due genki costruiti sullo stesso progetto ricavato da internet, uno mio, l’altro di Ventimiglia, con un terzo che non vuole alzarsi ed un quarto sempre mio che resta a terra per mancanza di pilota. Dall’altro lato della spiggia la zucca-yakko e la piovra-fantasma dei Sopravvoliamo, rokkaku dipinti, i delta di Cicci; e tanti, tanti acrobatici, leggeri, più leggeri, molto più leggeri. Carlo Paravani cerca nuovi movimenti con un Tim, aquilone anche lui uscito dai file di internet; i Fuxia Team mi prestano volentieri tre esemplari della loro collezione di acro, e si passa il pomeriggio a far axel. Il vento va e viene finche la notte riprende a soffiare come tutti aspettavano; e lo spettacolo si rinnova, fra luci alimentate e star light incollate, senza più problemi tutto si alza in volo per lo spettacolo più bello che gli aquiloni sanno creare: il volo notturno, con quella magia delle forme sospese al nulla, e delle luci che ondeggiano nel vento, fino a notte fonda. Ultimo giorno; la nebbia ci avvolge, come per farci scontare la bellissima giornata trascorsa. Proviamo a raggiungere la spiaggia: l’umidità è come un muro di pioggia; ma i bambini giocano lo stesso sulla sabbia. Arriva un pullman di amici aquilonisti da Genova; cercano di prender posto sulla spiaggia: dopo poco ritornano, impossibile volare. Quattro chiacchiere, si guarda il materiale nello stand degli amici di Biella; poi i saluti e via verso casa, con notizie di sole provenienti da Milano e Padova. La festa è finita, e dobbiamo tornare ad immergerci nella quotidiana atmosfera di attesa di un nuovo week-end con gli aquiloni.
Foto Staff Foto Aquiloni Foto Location

<<< torna all'elenco